Mission - L'improntaL'impronta

Mission

mission

La mission

Da venti anni la cooperativa sociale L'impronta ha intrapreso un cammino fondato sulla condivisione della mission di "abitare la propria terra". Questa mission ha permesso di realizzare investimenti, progetti e servizi che abbiamo condiviso con il territorio e con le comunità con cui abbiamo lavorato e che è diventata sempre più "cooperativa abitata dalle comunità con cui lavora". È questo l'obiettivo che la cooperativa L'impronta ha deciso di raggiungere, perseguendo gli interessi generali della comunità, attraverso un'azione economica tesa a produrre valori sociali e con la capacità di costruire legami e relazioni che valorizzino i capitali umani e i beni comuni.
“Abitare la nostra terra significa radicare nella giustizia, nel protagonismo, nella cittadinanza, nella realizzazione, nella solidarietà, nella democrazia, nella libertà e nella centralità della persona la promozione di percorsi che permettano alla comunità locale, anche attraverso l'impresa sociale, di perseguire il miglioramento della qualità della vita delle famiglie dei soggetti in età evolutiva e delle persone con disabilità puntando su relazioni che promuovano autonomia ed integrazione".

La continua attenzione al tema dell'abitare la nostra terra e alle trasformazioni che il territorio subisce o realizza, ci ha portato a individuare due temi fondamentali che oggi orientano il nostro stare nel territorio e nelle comunità: il capitale sociale e il modello di governo.

disabili-lavoro-cucinaIl capitale sociale

Significa costruire una struttura di relazioni fiduciarie fra persone durevole nel tempo, atta a favorire la cooperazione e a produrre, come altre forme di capitale, valori materiali e simbolici. Questa struttura di relazioni consta di reti fiduciarie formali e informali che stimolano la reciprocità e la cooperazione.

 

bambini-corsoIl modello di governo

Deve favorire la presenza di portatori di interessi plurimi. L'obiettivo è incentivare la partecipazione e il coinvolgimento degli attori presenti sul territorio ai processi decisionali dell'organizzazione. Questo modello di governo punta ad aumentare la capacità di coordinamento delle risorse specialistiche e informali per il raggiungimento di obiettivi comuni, nonché promuovere la trasparenza e il controllo.