Politica qualità

LA MISSION

“Abitare la nostra Terra”.

“Abitare la nostra terra significa radicare nella giustizia, nel protagonismo, nella cittadinanza, nella realizzazione, nella solidarietà, nella democrazia, nella libertà e nella centralità della persona la promozione di percorsi che permettano alla comunità locale, anche attraverso l’impresa sociale, di perseguire il miglioramento della qualità della vita delle famiglie dei soggetti in età evolutiva e delle persone con disabilità puntando su relazioni che promuovano autonomia ed integrazione".

Abitare è rimasto il cuore inalterato, il motore delle azioni e delle scelte della cooperativa, uno stile, un approccio, un modo di collaborare e intessere legami.

LE STRATEGIE

L’attenzione al tema dell’abitare la nostra terra ha portato la Cooperativa a sviluppare ed investire su strategie ed azioni tese a:

1.Aumentare l’orientamento imprenditoriale
2.Integrare le competenze sociali ed economiche
3.Differenziare gli strumenti di finanziamento e ridurre la dipendenza dagli appalti
4.Sviluppare l’impresa sociale di comunità

Azioni che orientano il nostro stare e abitare il territorio e la nostra politica della qualità, sostenendo l’innovazione e lo sviluppo.

Attraverso:
- Il consolidamento della base sociale e immissione di nuovi soci;
- Il mantenimento e monitoraggio delle progettualità esistenti;
- Il consolidamento, monitoraggio e verifica degli obbiettivi sui servizi anche attraverso la soddisfazione degli stakeholders e l’utilizzo di indicatori definiti, al fine di tendere verso il miglioramento continuo.
- L’avvio di nuovi percorsi e progettualità tesi a costruire alleanze nel e per il
territorio in risposta alla nostra mission favorendo:
• il lavoro con le reti del territorio,
• la costruzione di percorsi di responsabilità
• la collaborazione con le altre realtà del territorio
• lo sviluppo di co-progettazioni sul territorio

Con particolare riguardo alla qualità la cooperativa si propone di perseguire una politica sensibile alla soddisfazione degli stakeholders:
-LE FAMIGLIE
-I SOCI
-I LAVORATORI
-LE COMUNITA’ LOCALI
-LA RETE CONSORTILE
-GLI ENTI PUBBLICI
-I VOLONTARI
-I FINANZIATORI
a cui ha aperto sempre di più la possibilità di entrare nei meccanismi decisonali delle proprie attività e dei propri progetti, dandosi un sistema di governo che prevede strutturalmente la presenza dei portatori di interesse nell’assemblea soci, all’interno del CDA,nei luoghi di governo delle singole attività e progetti.

La realizzazione di un governo multistakeholder ci consente di muoverci nella direzione di innovare nella tensione ed impegno verso il miglioramento continuo.

Sempre con attenzione alla sostenibilità, promuovendo la trasparenza e il controllo e al tempo stesso costruendo una struttura di relazioni fiduciarie.
Con l’obbiettivo di mettere al centro dell’agire il progetto di vita delle persone, siano esse disabili, anziani, minori o famiglie.

Scarica il manifesto politica della qualità