SIL: Servizio Inserimento Lavorativo

SIL: Servizio Inserimento Lavorativo

Il Servizio di Inserimento Lavorativo (SIL) è un servizio di mediazione di secondo livello istituito per favorire l'incontro della domanda e dell'offerta di lavoro. Si avvale di forme di accompagnamento personalizzate che supportano gli utenti in difficoltà ad aumentare le proprie possibilità di mantenere o trovare un posto di lavoro.

Per garantire agli utenti, spesso con svantaggio certificato o generico, un approccio che migliori il loro benessere complessivo, il servizio si coordina anche con operatori sociali di base e specialistici che monitorano il percorso degli utenti collaborando non solo con le reti territoriali, ma, quando necessario, con le famiglie (sia nella fase di realizzazione, sia in quella di verifica del percorso).
Questa procedura consente di comunicare velocemente i risultati grazie a strumenti di monitoraggio e verifica, che rendicontano il lavoro svolto ai servizi sociali, e attraverso tavoli di coordinamento della rete, che permettono all'équipe un dialogo costante con i vari referenti degli ambiti.

In base alla casistica segnalata dai Servizi Sociali e Specialistici, gli obiettivi del servizio sono:

  • la valutazione dei bisogni d'integrazione lavorativa;
  • la risposta di tipo consulenziale a tutti i casi segnalati.

I destinatari del servizio sono le persone con disabilità fisiche, psichiche, intellettive certificate da L.68/99 e/o a rischio di emarginazione, e cioè in "stato di svantaggio individuale e sociale" (art. 4 della L. n. 381/91), nonché le altre categorie inserite nel capitolato d’appalto (giovani e persone colpite dalla crisi del mercato del lavoro con un’attività di primo orientamento che necessitano di mediazione e di accompagnamento. Naturalmente, l'appartenenza alle suddette categorie resta una condizione necessaria, ma non sufficiente ai progetti d’inserimento lavorativo, in quanto, ai fini di un inserimento in azienda, sono richiesti sufficienti livelli di motivazione al lavoro, di autonomia, di flessibilità e di stabilità delle condizioni psico-fisiche.

Ad oggi la cooperativa L'impronta collabora con il SIL di Seriate, Grumello del Monte, Bergamo e Dalmine.